Migration Reporting Infographic Italian
  1. FATTI, NON PREGIUDIZI

  • Siamo stati accurati e imparziali? Il nostro lavoro giornalistico è esaustivo e basato sui fatti?
  • Siamo influenzati da narrazioni derivanti dalla sfera politica e dall’emotività invece che dai fatti?
  • Stiamo trattando con correttezza e trasparenza l’impatto delle migrazioni sulle comunità di arrivo?

2. CONOSCI LA LEGGE

  • Richiedente asilo? Rifugiato? Vittima di tratta? Migrante economico?Abbiamo usato il termine migrante irregolare anziché migrante economico? Siamo consapevoli delle distinzioni fra queste definizioni e comunichiamo correttamente al pubblico i diritti dei migranti, derivanti dall’ordinamento nazionale, regionale e internazionale?

3. MOSTRA UMANITÀ

  • L’umanità è l’essenza del giornalismo etico. Ma dobbiamo tenere sotto controllo le nostre emozioni, evitare la vittimizzazione, l’eccessiva semplificazione e un approccio al tema che, troppo centrato sull’aspetto umanitario, rischi di omettere il quadro generale.

4. A NOME DI TUTTI

  • Abbiamo incluso la voce dei migranti? Stiamo ascoltando le comunità interessate dal transito e dall’arrivo dei migranti? Chiediamoci quanto i portavoce dei migranti e delle comunità interessate siano effettivamente rappresentativi dei rispettivi gruppi.

5. CONTRASTARE L’ODIO

  • Abbiamo evitato l’estremismo? Abbiamo valutato il rischio che espressioni ostili verso i migranti o sollecitazioni a limitarne l’arrivo possano provocare odio nei loro confronti? Termini come “massa”, “inondazione” e “ondata” devono essere usati con cautela, così come parole quali “razzismo” e “xenofobia”.

Ethical Journalism Guidelines for Migration Reporting

Latest News on Migration Reporting